La strega che rubò i colori – 2° parte

Per giorni e giorni tutti furono spenti

nessuno aveva più voglia di niente

non si vedevan più volti contenti

triste e abbacchiata era la gente.

Due piccoli amici, Molly e Bilù,

cercarono il coraggio nei loro cuori

poi corsero a cercare la strega Milù

per riprendersi tutti i colori!

Dopo un cammino lungo davvero

arrivarono davanti al suo castello

che non era più così grigio e nero,

ma era diventato davvero bello!

Era allegro e variopinto

circondato da un bel prato:

perché la strega lo aveva dipinto

con i colori che aveva rubato!

« Perfida strega, ridacci i colori,

li dobbiamo riportar al paese,

tutti quanti ora tirali fuori

o sarai presto male in arnese! »

« Ah ah ah, siete solo marmocchi,

ormai li ho usati tutti quanti,

guardate bene coi vostri occhi

che bel castello avete davanti»

« Allora ti sfidiamo strega, ci stai?

Ti faremo subito un indovinello

e se la soluzione non troverai

staccherai i colori dal tuo castello! »

La strega invidiosa allor ci pensò

ma poi decise di accettare:

« Non posso certo dirvi di no,

non mi capita mai di sbagliare! »

« Ecco l’indovinello:

può esser spuntata o appuntita

e ovunque passa lascia una traccia,

quando la stringi tra le tue dita

puoi disegnar ogni cosa ti piaccia!

Che cos’è?»

« È facile, è di certo il pennello! »

disse la strega senza prendere fiato.

« Ma no, abbiam vinto, che bello,

cara Milù, non ci hai proprio azzeccato! »

Il pennello non è appuntito,

è con la matita che puoi disegnare!

Strega, noi ti avevamo avvertito

ora i colori ci devi ridare! »

La strega per un po’ borbottò,

ma ormai sapeva d’aver perduto

così la bacchetta in aria agitò

e diede ai bimbi infine il suo aiuto!

I colori si sciolsero in un battibaleno

si staccarono subito dal castello,

poi formarono un arcobaleno

che si tuffò dentro un secchiello!

Rimase di stucco la strega Milù,

tutto era tornato di nuovo nero,

quei bei colori non c’erano più

e lei si sentiva triste davvero!

« Bambini cari, mi sono pentita,

non è affatto bello sentirsi giù,

da oggi ho deciso, cambierò vita

e i dispetti non vi farò più! »

I bambini guardarono il secchio

e decisero di farle un bel dono:

di colore in fondo ce n’era parecchio

e lei meritava il loro perdono.

Infilarono le mani nel secchiello

e insieme si misero a colorare

ben presto i colori tornarono al castello

che sembrava davvero brillare!

« Grazie bambini, è stupefacente,

da oggi saremo i più grandi amici,

ma ora riportate i colori alla gente

voglio vedere tutti quanti felici! »

Molly e Bilù, contenti, corsero via,

con il secchio pieno di ogni colore:

avevan compiuto loro una vera magia

perché alla strega avevan dipinto il cuore!

(finale realizzato grazie allo spunto creativo di Luca Bisto Boscolo)

Illustrazione castello – Freepik – Design vettore creata da freepik – it.freepik.com

Ti è piaciuto? Condividilo con i tuoi amici!

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest

Dimmi cosa ne pensi...